08 ott 2010

Finchè sarà passata la tua ira


Finchè sarà passata la tua ira
di Asa Larsson
pagine 306 € 17,00 Marsilio

Si potrebbe dire con una battuta che la Svezia è ormai la maggior esportatrice di gialli in Europa dopo il successone di Stieg Larsson, ma quest'ultimo thriller che ha scalato le classifiche di mezza Europa merita di essere letto.

Due ragazzi Wilma e Simon si recano in alta montagna, in pieno inverno, quando non ci sono turisti a ficcare il naso perchè hanno un sogno da realizzare. Sono alcuni mesi che Wilma vive a casa della vecchia zia Anni che si diverte a raccontare alla giovane nipote leggende di guerra, come quella dell'aereo tedesco scomparso decenni fa nel lago che si pensava dovesse trasportare un carico prestigioso.
I due innamorati hanno studiato l'immersione alla perfezione, sperano che il carico del vecchio aereo nazista possa cambiare le loro vite e i loro destini.
Giunti sul posto stabilito, si immergono ed individuano la vecchia carcassa del velivolo a qualche decina di metri di profondità. Quando però Wilma torna su,in superfucie, a controllare che il buco fatto nel ghiaccio non si sia coperto di neve scopre che è stato chiuso. Va nel panico, col coltello da sub cerca di realizzare una nuova uscita, ma quando ci riesce e mette fuori un braccio uno sconosciuto l'afferra da sopra la strattona violentemente, le strappa i guanti, la spinge giù nella sua tomba di ghiaccio insieme a Simon.
Wilma però, non si arrende , neanche da morta! Il suo spirito emerge dal deserto di ghiaccio e sentimenti che l'ha circondata, pronta a inseguire, tormentare il misterioso assassino.Infatti lì nelle profondità oscure del lago i due senza volere hanno risvegliato l'ira assopita, di una "volpe"(così le Ss avevano soprannominato una spia) sanguinaria.

Nessun commento: