06 apr 2013

outside the box

Erri De Luca,scrittore
Ti sembra il caso?
 Di Erri De Luca e Paolo Sassone Corsi
Feltrinelli pp 101 € 9,00
isbn 9788807491436

Uno scienziato nel suo laboratorio non è soltanto  un tecnico, è anche un bambino di fronte a fenomeni naturali che lo impressionano come
un racconto di fate.Dobbiamo avere un mezzo per comunicare questo
sentimento all'esterno, non dobbiamo lasciar credere che ogni progresso scientifico si riduca a macchine o ingranaggi".
Maria Sklodowska,detta Manya, sposata Curie, Premio Nobel per la Fisica e la Chimica.

Non so se avete mai visto le sculture dell'artista australiano Ron Mueck, giganteschi corpi umani che di primo acchito scioccano, ma è questa sorpresa che ti spinge a pensare al tuo corpo in modo completamente diverso,sembra di osservare un nuovo pianeta. Quando ho letto la prima volta le riflessioni di Erri De Luca e Paolo Sassone-Corsi, rispettivamente narratore e  biologo,sul corpo umano e su quella straordinaria "profezia" che è il nostro DNA, ho avuto come l'impressione che le parole dello scrittore e dello scienziato fossero le funi di un'arrampicata su quei corpi giganteschi, da lassù la poesia mi illustra il mio corpo come un prodigio ancora
più intrigante, la scienza mi dona la De rovolitionibus copernicana, la capacità dell'outside the box, come dicono gli inglesi, pensare fuori dai dogmi, quella senzazione che portò Alezander Fleming a leggere in quella muffa la penicillina, ma pensare che gli Egizi millenni prima usavano già l'impasto di pane ammuffito per combattere le infezioni , mi fa capire quanto il dogma puo accecare, rimandando a volte per millenni una scoperta. Vi consiglio quest'arrampicata sul corpo umano guidati da Erri De Luca e Paolo Sassone-Corsi, scoprirete che "la scienza e la poesia sono vicine,anzi la stessa cosa.Solo due modi diversi di leggere la Natura". Scoprirete che lassù è esaltante arrivarci insieme (siamo il Contrario di Uno!) , così Emiliana ,scienziata e moglie di Paolo
 ci descrive l'arrivo in cima in due come facevano Pierre e Marie Curie,cancella la fatica raddoppia la gioia. Chiudo l'ultima pagina del libro ed ho la sensazione che anche questo testo di De Luca sia come un "Nocciolo d'oliva": questo nocciolo lo tengo in bocca, ne voglio assaporare tutta l'acuta poesia, mi regala intelligenza questo narratore, nel senso latino di "inter ligere", legare insieme: la poesia e la scienza.
 
 di Luigi De Rosa



Boy , 1999 di Ron Mueck
  












Nessun commento: