05 feb 2013

Il ragazzino dislessico che insegnò a leggere e a scrivere al mondo:Libertà.


Il pianeta di Standish
di Sally Gardner
Feltrinelli pagine 206 € 13,00
isbn 9788807921957


Standish Treadwell vive con il nonno in una catapecchia, quello che rimane , in pratica, della loro vecchia casa, distrutta, come buona parte del quartiere, dai bombardamenti dell'ultima guerra. Standish frequenta una scuola speciale, quella destinata agli "impuri", gli sconfitti che devono obbedienza assoluta ai despoti della Madrepatria.Naturalmente gli insegnanti della scuola vessano i loro alunni in mille modi cinici e barbari, anche perchè il loro fine non è aprire le menti dei ragazzi alla conoscenza ma piegarli al volere dell'èlite che governa il paese.
I ribelli, i diversi, coloro che dimostrano un pensiero indipendente sono considerati pericolosi, nemici da annientare anche fisicamente. Standish è un "diverso", fisicamente manda in bestia i suoi insegnanti: Mr Gunnell,sadico e violento, e il direttore dell'Istituto Mr Hellman,insensibile burocrate, perchè ha gli occhi di due colori diversi, l'iride del sinistro  celeste, mentre il destro è grigio,e come se non bastasse il ragazzino sembra ritardato; a quindici anni legge e scrive come uno di sei anni,naturalmente come scoprirete voi lettori, Standish non è stupido ma affetto da dislessia. La vita di Standish giunge ad una svolta quando nuovi vicini vengono a stabilirsi a poca distanza da casa Treadwell. Sono i Lush padre e madre ,rispettivamente scienziato e medico espulsi dalla Madrepatria perchè considerati traditori, con il figlio Hector che diventerà il miglior amico di Standish.I due ragazzini durante i loro giochi nei campi coltivati che circondano il quartiere,scoprono un cunicolo che attraversa il muro di cinta che impedisce agli impuri di andare oltre. Dall'altra parte Hector scoprirà che i cittadini della Madrepatria hanno allestito un set cinematografico, la propaganda vuole far credere al mondo intero che la loro razza superiore a breve conquisterà la Luna, ma come intuiscono i ragazzini si tratta soltanto di una grande bufala che loro potrebbero smascherare,durante la trasmissione TV che gli oppressori hanno programmato per impressionare tutti gli abitanti del restante mondo libero. Come faranno dunque i ragazzini a sbugiardare i nemici della libertà?
Il romanzo della Gardner fa il verso alle spregievoli idee naziste dando la possibilità ai suoi giovani lettori di intuirne la miseria ,ma cavalca anche lo scetticismo che buona parte del mondo ha nei confronti di certi paesi che tentano di dominare gli altri con vari metodi di subdola propaganda: sarà vero che gli Stati Uniti misero piede sulla Luna,o no?  Un testo che merita un posto in libreria accanto a capolavori come  1984 di Orwell , Fahrenheit 451 di Ray  e The Giver della Lowry.

di Luigi De Rosa

Nessun commento: