04 set 2012

Con Massimo Cacciapuoti alla ricerca della felicità


Ieri a Villa Fondi a Piano di Sorrento ha preso il via la rassegna culturale "Trame d'autore" da un'indea di Ciro Daino e Mariella Nica.

Presso l'antica serra della Villa del Principe Giovanni Andrea de Sangro, fra splendidi oleandri,magnolie,carrubi e corbezzoli che abbiacciano da secoli l'orto garantendo profumi e frescura ai fortunati visitatori è stato presentato l'ultimo romanzo di Massimo Cacciapuoti "Non molto lontano da qui" ma non solo, il giovane autore giulianese ha ripercorso emozionandoci la creazione anche di altri suoi romanzi famosi come "Pater familias", "Esco presto la mattina", "L'abito da sposa" dando così modo agli ascoltatori di apprezzare tutta la sua opera letteraria che varia dall'analisi dei sentimenti uomo donna, vedi Giacomo e Alice i protagonisti del suo ultimo romanzo, alla piaga della criminalità organizzata vedi "L'abito da sposa".L'arte letteraria di Cacciapuoti è stata poi celebrata dall'arte pasticcera di Pasquale Sessa del Bar Nuccio di Piano di Sorrento che grazie alle raffinate tecniche di cake designer ha trasformato in torta il testo di Cacciapuoti copertina, dorso e pagine.

di Luigi De Rosa




Vorrei che la mia anima se lo facesse il suo volo


Non molto lontano da qui
di Massimo Cacciapuoti
Garzanti pp 189 € 17,60

Giacomo Rossi è un manager apprezzato,vive a Roma, prima di dedicarsi a questo lavoro così serioso e impegnativo con la sua amica e collega di sempre Cristina conosciuta sui banchi della Facoltà di Economia,faceva il Dee Jay e anche in questo lavoro "giovanile" aveva dimostrato talento, collezionando esperienze nelle discoteche di mezz'Europa prima di finire nella più prestigiosa di Londra: il Ministry of Sound, con lo psudonimo di Giako Dj.
Dunque Giacomo/Giako è uno di quegli uomini fortunati in ambito lavorativo e, a quanto ci racconta nel libro, che assomiglia molto ad un diario, sembra cogliere lo stesso successo anche con le donne, fino a quando non si imbatte in una ragazza Alice,che per ironia della sorte lui stesso ha bocciato durante un colloquio di lavoro per assunzioni.Il romanzo si apre e si chiude con questa tribolata storia d'amore, ma non è l'unico motivo di cruccio del giovane manager.
Un giorno Alice , fra il serio e il faceto, chiede a Giacomo qual'è la cosa più strana che gli sia capitata di fare in vita sua e Giacomo, dopo averci riflettuto a lungo le risponde che scrivere una lettera al padre e imbucarla l'ha vissuta come un'azione molto imbarazzante.Ma veramente c'è qualcosa di strano nello scrivere una lettera al proprio padre? Sì, se il proprio padre è morto all'improvviso alcuni anni prima nella sua piccola vineria e se la lettera che imbuchi la indirizzi: Via del Paradiso. Questo di Cacciapuoti è un romanzo sui sentimenti che legano un uomo ed una donna, un padre ad un figlio,un fratello ad una sorella, una moglie al proprio marito,è un racconto ricco di riflessioni acute e anche di citazioni che illuminano. Non molto lontano da qui c'è un mondo per niente banale, basta cercarlo, l'indirizzo? Via dei Sentimenti n°...
di Luigi De Rosa

dello stesso autore vi consiglio anche:
"Esco presto la mattina" e "L'abito da sposa", sempre per Garzanti.

Massimo Cacciapuoti sarà ospite della rassegna letteraria "Trame d'Autore, da un'idea di Ciro Daino e Mariella Nica sabato sera a Villa Fondi , Piano di Sorrento (NA)

(Durante tutta la durata della rassegna,
la Libreria L'Indice riconoscerà il 15% di sconto sul prezzo di copertina dei romanzi presentati)



Nessun commento: