06 ago 2012

Chi comanda Napoli e non solo



Chi comanda Napoli
di Giuseppe Manzo e Antonio Musella
RX Castelvecchi pagine 183 € 12,50

Questo scritto dei giornalisti Manzo e Musella si guadagna a pieno titolo un posto fra i grandi saggi d'inchiesta firmati da altre penne illustri della carta stampata come la Gabanelli,Stella,Giancarlo Siani e lo stesso Roberto Saviano per citare i primi che la memoria mi suggerisce. Nel testo c'è competenza e cura delle fonti che sono due elementi essenziali per fare di un testo un documento e non un libro con il quale rienpire lo spazio vuoto di uno scaffale. Un altro pregio che ha questo lavoro giornalistico è la chiarezza, i personaggi e gli episodi narrati sono molti ma l'ordine nelle informazioni li rende tasselli ben delineati di un puzzle che alla fine della lettura realizza una fotografia di Napoli, prima ,durante e dopo la munnezza :nitida. Berlusconi,Bertolaso,i Cigliano,l'Impregilo e la Lavajet, la discarica di Chiaiano (molti non sanno che la cava è proprietà della diocesi) per questo ci si occupa anche della Chiesa napoletana e della sua guida mons.Crescenzio Sepe. Ed ancora non manca l'onnipresente on.Nicola Cosentino,il boss Michele Zagaria e il clan dei Casalesi così come i magistrati che nei vent'anni di amministrazione campana passati sotto la lente di quest'inchiesta giornalistica, hanno cercato di fare giustizia come Giandomenico Lepore e Antonello Ardituro. C'è una frase nella prefazione al libro che mi ha colpito, è quella che sottolinea come questo testo sia dedicato a tutte quelle persone che hanno protestato a Terzigno,Acerra,Pianura e Chiaiano contro le discariche, tutte quelle persone che spenti i riflettori sono rimaste e rimarranno le uniche vittime, che continueranno ad avere la monnezza (anche quella PADANA) vicino alle proprie abitazioni, tutte quelle persone nei confronti delle quali certe istituzioni e certa carta stampata ha adoperato,consapevolmente e inconsapevolmente, il cosidetto "metodo Boffo", quello che Roberto Saviano ha definito "la macchina del fango", sono stati screditati,sbeffeggiati e insultati, ma la Magistratura ha stabilito, durante questi anni di inchieste, che loro non erano nel torto,non erano e non sono camorristi,ma per questo fango che gli è stato arbitrariamente e capziosamente buttato addosso,sono stati condannati a morte: ditemi, dov'è il più alto tasso di tumori in Europa oggi?
di Luigi De Rosa

A Villa Fondi,via Ripa di Cassano a Piano di Sorrento
il 7 agosto sarà presentato "Chi comanda Napoli "
alle ore 21:00 .Interverranno gli autori
Un evento organizzato da Antonio d'Aniello

Nessun commento: