07 lug 2012

Dentro la Giustizia, un mondo a parte,quello di ogni magistrato sotto scorta




Dentro la Giustizia
di Raffaello Magi
l'ancora del mediterraneo pag.140 € 15,00


Ore 7.25 del 19 marzo 1994 chiesa di San Nicola di Bari a Casal di Principe...
...Il resto si svolse in un baleno.Quando l'autocarro di Tedeschi scomparve dietro la curva,
sulla piazza resa accecante
dal sole e dalle facciate di calce della chiesa e del municipio giaceva,
in una pozza di sangue un immenso uccello nero,
con le ali della sottana aperte in croce.
Il vecchio si coprì la faccia con le mani e si volse verso casa
(...)
Il professore morì nella sua "torre" da solo,abbandonato da tutti.
Gustaw Herling, nel suo racconto "La Torre" alcuni anni fa descrisse la fine di un giovane sacerdote che offrì la sua vita alla vendetta sanguinaria delle SS in un piccolo villaggio, salvando così quella di tutti i giovani del villaggio.
Con le parole dell'autore di "Un mondo a parte" mi piace annunciarvi questo quinto appuntamento letterario de "I salotti del Venerdì" a Villa Fondi, il 13 luglio ore 20.30 l'appuntamento è con un magistrato Raffaello Magi (nella foto in alto a sinistra) che con il suo "Dentro la Giustizia" ci racconterà la Camorra partendo da lui ,don Peppino Diana (nella foto a sinistra), per poi passare alla criminalità meno conosciuta,quella in doppiopetto e conti miliardari alle isole Cayman ed infine sapremo del "mondo a parte" quello che vivono tutti i giorni i magistrati sotto scorta in un paese in guerra con i clan.
di Luigi De Rosa

Nessun commento: