08 nov 2010

Un volto sorridente, un arcobaleno tra le nubi,la fine degli affanni...


Momenti di trascurabile felicità
di Francesco Piccolo

Einaudi pag.130 € 12,50

Due che si stavano lasciando e poi non si lasciano più e si abbracciano a lungo,senza accorgersi che la gente si è fermata a guardarli.Un piccolo incidente e il ragazzo in motorino si rialza subito perché non si è fatto niente.
L’odore del pane al mattino; le macchinette del caffè nel momento in cui vengono spente.Gli aperitivi con le mani unte dalle noccioline.Il bis tanto atteso di un concerto.La prima volta che una ragazza fa tardi e la tensione nascosta dei genitori.Quelli che aspettano e guardano l’orologio e poi finalmente in fondo alla strada vedono chi aspettavano.Le lacrime che scendono sul viso degli spettatori al cinema.Le risate a tavola con gli amici.I bambini quando chiudono il quaderno perché hanno finito il compito.Il momento in cui i padri dicono: e va bene.I risvegli dalle operazioni chirurgiche.Tutti i sogni di una notte.Il rumore della carta da regalo quando viene scartata.il momento in cui un innamoramento nasce senza che la persona che si innamora se ne sia ancora accorta.
All'inizio questo libretto sembra un esercizio stucchevole, una raccolta di trascurabili momenti e ti chiedi perchè hai dato 12 euro e 50 cent a Francesco Piccolo, poi ti accorgi che queste piccole frasi e brevi episodi ti hanno portato a capire che è molto tempo che non cerchiamo più la felicità nella nostra vita: chi di noi ricorda tutto quello che di bello gli è capitato appena una settimana,un giorno, un minuto, un'attimo fa? Be stavo pensando al profumo dei fusilli con speck e gorgonzola di oggi a pranzo, il ticchettio delle gocce di pioggia sulle foglie degli alberi in cortile...

Nessun commento: